Political geography

Elections
La carta che abbiamo visto più di frequente in questo post elezioni raffigura un’Italia divisa in tre, con un sud colorato quasi completamente di giallo, il nord quasi completamente blu e qualche macchia rossa nel centro Italia a indicare le sacche di resistenza del centro-sinistra nelle storiche regioni rosse.

Tralasciando per un attimo la divisione in coalizioni, proviamo a immaginare quale sarebbe stato l’esito se ci fosse stata una legge elettorale puramente maggioritaria. Nella mappa interattiva qua sotto vediamo quali sono state le lise individuali più votate in ogni collegio, senza considerare le coalizioni. L’immagine che ne risulta è piuttosto impressionante. Il M5S è primo partito anche in gran parte del centro Italia e in molti collegi del nord. Forza Italia praticamente non esiste, mentre la Lega si afferma nella maggioranza assoluta dei collegi del nord.

Da questa carta emerge anche un fatto generalmente invisibile nella carta “tradizionale” basata sulle coalizioni. Il PD rimane la lista più votata nei collegi centrali di Torino, Milano e Roma. Collegi piccoli, perché densamente popolati, circondati da un oceano di giallo e verde.

Notevoli anche le percentuali bulgare della SVP in Alto Adige.

Read more

← Older Newer →